logo2-aimon-blog.png

Perché è Importante Fare SEO

12/09/2018 / da Roberto Griggio

Roberto Griggio

Perché è importante fare SEO

Quante volte navighi e pensi “il mio brand c ’è ma non si vede” su Google. Come fai a renderti anche visibile? Bene, è il momento di ragionare sulla SEO, e inizieremo a farlo insieme in questo post partendo da una premessa: in Italia il 95% degli utenti cerca qualsiasi tipologia di informazione affidandosi a Google (fonte: statcounter).

Se il sito web della tua azienda c’è ma non si vede stai perdendo l’opportunità di aumentare il numero dei tuoi potenziali clientiÈ questo in sintesi il motivo per cui la tua strategia digitale deve necessariamente contemplare le attività SEO. Quindi, corri subito ai ripari. 

Ti spiego meglio di cosa di tratta.

 

Cos’è la SEO

È l’acronimo di Search Engine Optimization.

Comprende tutta quella serie di interventi utili a ottimizzare la visibilità di un sito web nel caso in cui un utente interroghi un motore di ricerca. E in Italia, lo abbiamo visto, è quasi sempre Google.

 

È un’attività "Pull"

Il motore di ricerca aspira ad agevolare gli utenti che cercano una informazione restituendo velocemente e in pochi click risultati in grado di rispondere alla domanda che gli è stata posta.

Ed ecco l’ostacolo: l’algoritmo che governa l’andamento del motore di ricerca è top secret e in continua evoluzione, motivo per cui chi si occupa di SEO ingaggia quotidianamente una sfida con la rete fatta di test, ricerche e confronti, al fine di accaparrarsi le parole chiave più efficaci.

Per questo motivo la SEO viene identificata come attività pull: appare chiaro che il processo di ricerca non può essere abilitato e dunque il collega che si occupa di SEO dovrà essere proattivo e in grado di ammaliare l’utente che sta scorrendo i risultati restituiti da Google in seguito alla sua ricerca.

 

Due gruppi di risultati

Una volta che l’utente ha digitato la sua richiesta, il motore di ricerca risponde con la SERP ossia la Search Engine Result Page.

In questa pagina dei risultati di ricerca il tuo utente si troverà di fronte a due gruppi: i risultati organici e quelli a pagamento

La SEO si preoccupa di far scalare al tuo sito la SERP dei risultati organici.

Essere in cima consente di avere un’ottima visibilità, che si traduce in un’altissima possibilità di intercettare il bisogno del tuo potenziale acquirente in modo indipendente dal budget che puoi investire in un limitato periodo di tempo.

 

Come si fa ad apparire nella prima parte della pagina, quella immediatamente visibile senza fare scroll con il mouse?

La risposta conosce da tempo diverse evoluzioni, tante quante i cambiamenti dell’algoritmo comunicati di volta in volta da Google. Abbiamo già fatto cenno all’alone di mistero che aleggia attorno alla sconosciuta pozione magica che muove Google.  

E quindi? Niente di misterioso: i professionisti della SEO hanno imparato a conoscere il motore di ricerca e a confrontarsi con i vari cambiamenti, costruendo un bagaglio di conoscenze di varia natura e individuando delle leve funzionali a far raggiungere maggiore visibilità al tuo sito web.

 

Tipologie di intervento

I cambiamenti dettati dalle formule di Google hanno naturalmente avuto un riflesso sulle ottimizzazioni contemplate nelle attività SEO, che hanno via via assunto connotazioni diverse.

Si è passati da interventi di tipo strettamente tecnico quali crawling, certificati e protocolli HTTPS, l’ottimizzazione di URL etc.; ad un lavoro sinergico, svolto assieme ad un complesso di attività che presentano maggiore attinenza con la psicologia, con azioni che migliorino l'esperienza al momento della ricerca, con la scrittura e la fruibilità dell’interfaccia web.

 

Si tratta dunque di un lavoro che richiede un dispiegamento di approcci appartenenti a diversi mondi, che impongono di agire su altrettanti livelli.

Il primo è quello editoriale.

Questo comporta la produzione di contenuti che vadano incontro ai bisogni e alle esigenze di ricerca dei tuoi clienti, presuppone dunque un’approfondita conoscenza del tuo prodotto e del tuo target. In una parola: il Blog.

Il secondo livello prevede invece azioni che spingano la notorietà del tuo brand, affinché possa essere alimentata anche da altri canali, per esempio social media e newsletter. 

Se sei arrivato fin qui stai cercando la migliore strategia di marketing per la tua azienda. Scarica la guida dove i nostri esperti mettono a confronto ogni metodo e ti spiegano su quale puntare in base ai tuoi obiettivi.

scarica la guida gratuita marketing ragionato 

Categorie: Generare Contatti

Roberto Griggio

Scritto da Roberto Griggio

Marketing e applicativi per il Mobile Web Marketing e Digital Marketing sono il suo pane quotidiano; è l'esperto che trova tutto quello che serve per preservare il bene più prezioso di una azienda: I CLIENTI. Roberto è lo specialista dello sviluppo di strategie per trovare Nuovi Clienti, Migliorare le vendite sui clienti acquisiti, Aumentare i flussi di Clienti ai Punti Vendita catturando il loro interesse e accompagnandoli nelle scelte d'acquisto.

scarica il listino prezzi gratuito del funnel e inbound marketing
New Call-to-action

Iscriviti al nostro blog

Gli articoli più letti

Articoli per categoria

Articoli recenti